Español | English | Italiano

Don José Natalio Perosio - Il “la luce” della città

Nella piccola città di Presidente Derqui nella contea di Buenos Aires, l'Argentina, molto prima che le entità ufficiali diedero il potere elettrico, un vicino di casa caratterizzato preoccupò che la città aveva luce elettrica. Noi ci riferiamo a José Natalio Perosio (1903-1958), figlio di Natalino Perosio e Catalina Massa.

Nella piccola città di Presidente Derqui nella contea di Buenos Aires, l'Argentina, molto prima che le entità ufficiali diedero il potere elettrico, un vicino di casa caratterizzato preoccupò che la città aveva luce elettrica. Noi ci riferiamo a José Natalio Perosio (1903-1958), figlio di Natalino Perosio e Catalina Massa.

Questo motore fu impulso con gasoil. Fu costruito con un Ford a motore che è stato sostituito tre volte durante i quindici anni in quell'esso servì. Il motore possedette 14 HP.

L'energia cominciò ad essere provvista a crepuscolo ed a 23:45 lui diede il suo segnale classico con un ammicco nella corrente per essere girato via il generatore un mezzanotte. Dei vicini di casa ricordano che durante le notti di ballo nella Bastone Unione, vicino alla casa di Don José Perosio, il servizio fu prolungato su ai 3 dell'alba. Ora in quello che, da vuole dire di tre corti successive che la fine dell'approvvigionamento è stata annunciata.

Era molto difficile verificare il consumo per quello che gli utenti fabbricarono un piccolo volontario di contributo, spiacevolmente un sovraccarico eccessivo per i collegamenti illegali provocò un'esplosione del generatore in un anno 1940. Il potere elettrico fu offerto di recente da un'impresa statale di anno 1942.


Don José Perosio nella taverna della Club Unión - 1957.
Grazia a www.ptederqui.com.ar
Copyright © 2003-2017 . L'accesso ai testi e le immagini ha digitalizzato l'al è soltanto offerto l'effetto della sua consultazione con la fine educativa, ricreativa o di investigazione. Non è permesso la sua pubblicazione o riproduzione da qualunque mezzo fisico o elettronico senza l'autorizzazione da parte di .
Disegno di Railef