Español | English | Italiano

Gli Perosio dall'Uruguay

...continuazione di Il primo Perosio nel “Río de la Plata”

Giovanni ed  Pasquala Perosio Parodi  e i suoi padri ha deciso essere risieduto in Paysandú , città della costa nella margen orientale del fiume Uruguay che separa Argentina della Repubblica Orientale dell'Uruguay.

Paysandú al momento è uno delle più importanti città nell'Uruguay , è localizzato a 380 Km. della capitale Montevideo . È una città della frontiera localizzà i pochi chilometri di Colon in Argentina,  attraversa per il imponente ponte internazionale “Generale Artigas”.

Da 1749 Lei comincia a parlare del Ypauzando o Passo di Sandú, segnali con questo nome al luogo sul fiume passare il bestiame e dove Lei cominciò a formare la città originale.

La creazione in 1805 della Parrocchia di Paysandú con l'intitolo di San Benito di Palermo volle dire un riconoscimento della città di Paysandú. Le loro origini, con popolazione stabile vanno indietro alle 1752, Quando, presto dopo il guaranítica della guerra loro cominciarono a Vivere nella forchetta dei fiumi Queguay e Uruguay, indiani della città di San Borjas.

La chiesa Nostra Signora del Rosario e San Benito di Palermo dopo il bombardamento

La chiesa Nostra Signora del Rosario e San Benito di Palermo dopo il bombardamento .

Verso 1756, le autorità del soggiorno Yapeyú, stabilito una posizione nel vecchio passo a che fu denominato come gli indiani loro chiamati all'isola (oggi la Carità), Y-PAUCANDO: isola frammezzò tra il fiume. Più tardi derivazioni, concluse nel nome corrente: Paysandú.

Lo riconosce a lui come l'Eroica difenderlo il loro residenti, fino a che morte, nel 1811, 1846 e 1864.

A poco del loro arrivo degli avvenimenti lí, avversi avvolgono al Perosio...

Stavano generando eventi quello finirebbe in una lotta fra dei paesi fratelli nella Guerra denominata della Tripla Alleanza o Guerra del Paraguai. Argentina, Brasile e Uruguay che fronteggiano Paraguai, guerra che conclude di anno 1870.

Il generale uruguaiano Venancio Flores , sostenne dall'Impero di Brasile Pedro II e per il presidente argentino Bartolomé Mitre, lui diede un colpo di stato nella Repubblica Orientale, contro il presidente uruguaiano Prudencio Bernardo Berro.

l Generale Flores commise pagare l'aiuta militare e finanziaria ricevuto dei due governi vicini che collaborano in svolta nella distruzione del Paraguai indipendente di Solano López. Ma prima lui dovè assicurare il loro potere.

Con armamento e crediti europeo e con l'appoggio della squadra imperiale brasiliana preparato di arma in Buenos Aires, Venancio Flores avanzò su Paysandú, l'unica città dove lei respinse l'infamia. L'esercito brasiliano attraversò la frontiera di inverno di 1864 e lei andò via contro la città di Paysandú, difesa dal generale Leandro Gómez con una manciata di uomini; la squadra brasiliana, dopo che essendo approvvigionato di bombe da Presidente Mitre in Buenos Aires, superò il fiume che Uruguay e lei andarono a Paysandú.

Il assedio della squadra brasiliano e bombardarono la città coi suoi cannone tra i 6 e il 9 Dicembre, sarebbe evacuato delle sue donne, bambini e i uomini vecchi. Gli altri abitanti di Paysandú avevano preso rifugio nell'isola, loro vissero abbasso negozi e capanne piccoli, disgraziatamente costruiti di giunchi. La piazza fu assediata da 2000 uomini di generale Flores, 3000 infanti, 1000 uomini della cavalleria e 48 pezzi di artiglieria brasiliana. La dotazione militare di Paysandú soffrì enorme basso; ma respinse il blocco e rifiuta completamente all'interpretazione propose dagli assalitori.

Partida de las familias sitiadas en la isla que está frente a Paysandú, que pasaría a llamarse “De la Caridad”

Partida de las familias  sitiadas en la isla que está frente a Paysandú, que pasaría a llamarse “De la Caridad”.

Al 2 Gennaio di 1865 in dispetto della resistenza eroica, gli assalitori entrarono all'assalto della città, ancora difese da circa 650 soldati e ufficiali fedeli, al controllo del Generale Leandro Gómez.

Leandro Gomez

Leandro Gomez (sull'estremo sinistra) nella città di Paysandu dove forza Blanca sotto il suo comando tentato di resistere alle truppe brasiliane sotto il comando di Barone di vizio-ammiraglio di Tamandare. Gennaio , Paysandu, 1865.

Il combattimento fu accanito, finalmente essendo sconfitto i difensori. Leandro Gómez fu sparato che stesso giorno. I abitanti dopo questi fatti insanguinati cominciarono a lavorare essere ricostruito delle loro ceneri, fra loro i nostri antenati...

 

 

Luigi Perosio (1804-1868), contadino ,nato nella provincia di Genova muore Il 3 di Marzo di 1868 e i suoi moglie Anna Parodi lo sopravvive, lei muore i 18 di Luglio di 1879 alla 65 anni. I loro corpi rimangono in Paysandú, nel cimitero italiano.

  1. Giovanni (Juan) Perosio Parodi è nato il 9 di Agosto 1837 in Sarisolla, Busalla, battezzato il 10 di agosto 1837 nella chiesa San Giorgio di Sarissola. Sposato con Rosa Maddalena Semino (1848-1926) il giorno 22 di Settembre di 1867, nella chiesa San Benito di Palermo di Paysandú, Uruguay.

    Rosa era naturale di Sarissola, figlia di Giovanni Battista Semino e Pasquala Perosio. Per testimonianze raccolte da tradizione della famiglia e investigazioni eseguì, noi deduciamo che la maggior parte delle loro vite fu sviluppata in Paysandú salvo periodi dove Giovanni Perosio e Rosa Semino, vivere transitoriamente in due punti nella provincia di Entre Ríos Argentina, dove il loro figlio Juan Nicolás è nato in 1875 in Colon  e Concepción dall'Uruguay,nella provincia di Entre Ríos Argentina, dove Ángel Juan nacque nel 1878.

    Giovanni Perosio Parodi era proprietario della fabbrica di tagliatelle ed un molino farinoso  “San Roque” in Paysandú e morì circa il 14-8-1918.

    1. Luis Perosio Semino (1868-1893) si sposa con Seferina Venturino Scarone con l'uno che ha un figlia Juana Luisa Perosio Venturino, nata i 28-6-1890.

      Luis muore più tardi in Paysandú il 9-12-1893.

La familia Salvarezza  Perosio y Luppi.

Famiglia Salvarezza Perosio e Luppi .

    1. Anita Perosio Semino (1870-1950) lei si sposa due volte nel primo luogo con Emilio Luppi Ducco, proprietario di un mulino farinoso, con che ha quattro bambini:
      1. Teresa Francisca Luppi Perosio ( 1890-1969)  s.c Felix Policarpo Attales Delthey.
      2. Emilio Julio Luppi Perosio (1894-1898).
      3. Raúl Antonio Luppi Perosio (1894-1966) s.c Marcela Broucas.
      4. Juan Bautista Luppi Perosio s.c Delia Barussi.
      5. Morto Emilio Luppi Ducco in un incidente in Casa Blanca paese vicino a Paysandú si sposa il 5 Gennaio di 1899 con Gian Battista Stefano Salvarezza, liquorista di Busalla, Genova con la quale Lei risiede in Concepción del Uruguay della provincia di Entre Ríos in Argentina e loro hanno 9 bambini:

      6. Miguel Angel  Salvarezza Perosio
      7. Máximo Juan José Salvarezza Perosio s.c Elena Russo
      8. Alberto Casimiro Salvarezza Perosio s.c Ana Degregori
      9. Julio Enrique Salvarezza Perosio s.c Juana Barbisan
      10. Alfredo Gumersindo  Salvarezza Perosio s.c Esther Goñi
      11. María Odalia Salvarezza Perosio s.c  J.Tramontín
      12. Juan Miguel Salvarezza Perosio s.c María Imperatrice (1910-2005)
      13. Osvaldo Martín Salvarezza Perosio  s.c Lucrecia Arrigo
      14. Juan Francisco Salvarezza Perosio (1909-2006) s.c Emilia Joray y Esperanza Catalina Martinez  
    2. Pascuala Perosio Seminonata il 23 di Aprile di 1873 si sposato in primo matrimonio in 1898 con Angel Zuccarino l'uno che loro hanno un figlio chiam:
      1. Juan Pascual Zuccarino Perosio.
      2. Deceduto i primo marito esso in secondo matrimonio (28-9-1905) con Mauricio Siri Pesce (1851 -X), loro hanno due bambini:

      3. Alberto  Mauricio Siri Perosio.
      4. Claudio Mauricio Siri Perosio.
    3. Juan Nicolás Perosio Semino (1875-1903) si sposato con Celestina Mariana Nacini (1883-1960), due bambini:
      1. Juan Julián Perosio Nacini (1900-1988) si sposò con Angelica Rosa Gonzalez e in un secondo matrimonio con Odalina Mendoza Amaral.
      2. María Elisa Perosio Nacini (1902-1982) si sposò con Santiago Cranchi (1894-1948).
    4. Ángel Juan Perosio Semino, nato nel 1878,  muore i 1 di Luglio di 1903, ai 25 anni e non sposato.
    5. Rosa Perosio Semino, nato in Paysandú i 4-9-1879, si sposato con Francisco Leunda (1881-1932).
  1. Pascuala Perosio Parodi, nata nel 1844 lo stesso come i loro fratelli in Sarissola, Genova, si sposato con José Barchi, con l'uno che loro hanno una bambina  Rosa Eleonora Barchi Perosio nata il 11-4-1881. Pascuala muore il 7de Febbraio di 1899 in Paysandú.

Gli Perosio e i loro discendenti ancora risiedono in questo paese fratello da Argentina...

Fonti:

Archivio parrocchiale di  Paysandú e Registro Civile (x) .

(X) Centro di Storia di Famiglia della Chiesa dei Santi di ultimi giorni.

(Veda Gli Perosio dall'Argentina)

Copyright © 2003-2017 . L'accesso ai testi e le immagini ha digitalizzato l'al è soltanto offerto l'effetto della sua consultazione con la fine educativa, ricreativa o di investigazione. Non è permesso la sua pubblicazione o riproduzione da qualunque mezzo fisico o elettronico senza l'autorizzazione da parte di .
Disegno di Railef